Qual è la malattia di Hashimoto?

La malattia di Hashimoto è una malattia autoimmune che porta all’ipotiroidismo, causando una varietà di sintomi. Se non trattata, la malattia può essere fatale, in quanto la tiroide sottoattiva porta alla debolezza muscolare, che alla fine causerà insufficienza cardiaca. Può anche causare il mixedema, una condizione pericolosa per la pelle e il tessuto. Fortunatamente, molti casi vengono catturati molto prima di questa fase e la condizione è gestibile, soprattutto se presa in anticipo. I controlli medici periodici sono di solito sufficienti per garantire che la condizione venga diagnosticata precocemente.

Questa malattia prende il nome dal dottor Hakaru Hashimoto, un medico giapponese che per primo descriveva la condizione nei primi anni del 1900. Nella malattia di Hashimoto, il sistema immunitario registra la ghiandola tiroide come un invasore e inizia ad attaccarlo. La tiroide si infiamma come risultato, causando il declino della produzione di ormoni e portando a ipotiroidismo. La condizione provoca anche un gozzo, un gonfiore del collo creato quando la ghiandola tiroidea si ingrossa.

Molti casi di Malattia di Hashimoto vengono rilevati in esami del sangue di routine e regolari esami fisici, con il medico che nota che qualcosa non funziona e che raccomanda test aggiuntivi. In altri casi, le persone arrivano con sintomi come aumento di peso anormale, pelle pallida, raucedine, debolezza muscolare, pelle secca, dolore alle articolazioni, sensibilità al freddo e facce gonfie, e il medico verifica l’ipotiroidismo.

La malattia di Hashimoto non ha cura, ma può essere gestita. Per compensare il calo della produzione di ormoni, i pazienti assumono ormoni tiroidei supplementari. Mentre il corpo si abitua agli ormoni, la ghiandola tiroide inizia tipicamente a ridursi, poiché non viene sottoposto a pressioni per produrre ormoni e i sintomi iniziano a risolversi. Il trattamento per la malattia di solito affronta gli altri sintomi, compresa la debolezza muscolare, ponendo fine alle complicazioni più gravi prima che si manifestino.

Una volta diagnosticata, la gestione della malattia di Hashimoto è un impegno che dura tutta la vita perché il corpo non è in grado di produrre gli ormoni tiroidei di cui ha bisogno da solo. Potrebbe anche richiedere alcuni aggiustamenti dello stile di vita, poiché alcuni alimenti e farmaci interagiscono male con i farmaci per la tiroide. La condizione è più comune nelle donne, in particolare le donne tra i 35 ei 55 anni di età, e sembra essere più comune negli Stati Uniti. La malattia di Hashimoto è solo una delle cause dell’ipotiroidismo, quindi è importante perseguire tutte le vie mediche quando si trattano casi di sospetto ipotiroidismo, per garantire che il trattamento sia appropriato.