Qual è il fenomeno di Raynaud?

Il fenomeno di Raynaud è un disturbo che costringe i vasi sanguigni delle dita delle mani e dei piedi a restringersi, il che si traduce in scolorimento, intorpidimento e / o pulsazioni o formicolio. Gli attacchi sono innescati dall’esposizione a temperature fredde o, a volte, a stress emotivo.

Quando qualcuno con il fenomeno di Raynaud viene esposto al freddo o sperimenta una situazione stressante, il flusso di sangue alle estremità viene ridotto. I piccoli vasi sanguigni che forniscono sangue alle dita delle mani e dei piedi ea volte naso, labbra o orecchioni si contraggono. Poiché queste arterie si restringono, o addirittura collassano, l’area interessata cambia di colore e sensazione. Durante un attacco, le cifre potrebbero diventare bianche, blu o rosse e possono anche sentirsi fredde o intorpidite. Quando l’attacco termina, il ritorno del flusso sanguigno può causare pulsazioni, formicolio o gonfiore.

Nel 1862, un medico francese, Maurice Raynaud, pubblicò il primo rapporto della condizione in seguito chiamato fenomeno di Raynaud. Nella sua relazione, ha descritto una giovane donna i cui polpastrelli hanno cambiato colore quando è stata esposta a uno stress emotivo freddo o vissuto. Si stima che tra il 5-10% della popolazione degli Stati Uniti abbia il fenomeno di Raynaud. Altri nomi per il fenomeno di Raynaud includono la sindrome di Raynaud e la malattia di Raynaud.

Per prevenire gli attacchi, coloro che soffrono del fenomeno di Raynaud possono adottare misure precauzionali, tra cui vestirsi calorosamente, ridurre lo stress, esercitare regolarmente e non fumare. Altri comportamenti utili includono l’uso di occhiali isolanti per bere, indossare guanti durante la manipolazione di cibi congelati o refrigerati e l’uso di dispositivi per scaldare i piedi e le mani, come quelli venduti nei negozi di articoli sportivi. Perché anche l’aria condizionata può scatenare un attacco, vestirsi a strati è vantaggioso.

Una volta che si verifica un attacco, spostarsi all’interno e usare acqua calda per riscaldare le estremità può ridurre la durata di un episodio. Imparare a rilassarsi è utile anche per alcuni pazienti con il fenomeno di Raynaud. In alcuni casi, le tecniche di biofeedback, in cui il malato impara ad aumentare l’apporto di sangue alle sue estremità, sono utili.

Esistono due forme di fenomeno di Raynaud. La forma primaria, che è la forma più lieve, si verifica in persone senza malattie o problemi medici sottostanti. Il paziente più probabile è una donna di età compresa tra i 15 ei 40 anni. La forma secondaria e più grave del fenomeno di Raynaud si manifesta in persone affette da malattie del tessuto connettivo, come il lupus, lo scleroderma, la sindrome di Sjögren, la dermatomiosite, la polimiosite o artrite reumatoide.

Altre possibili cause del fenomeno secondario di Raynaud includono la sindrome del tunnel carpale, la malattia arteriosa ostruttiva e alcuni farmaci. Alcune occupazioni che implicano l’esposizione a determinati prodotti chimici o sostanze tossiche, o quelle che comportano l’uso di strumenti vibranti, come un martello pneumatico, possono anche innescare la forma secondaria del disturbo.

Anche se non esiste una cura per il fenomeno di Raynaud, il trattamento farmacologico ha successo in alcuni casi. I farmaci orali includono calcio antagonisti e alfa-bloccanti. I bloccanti dei canali del calcio, che dilatano i vasi sanguigni e promuovono la circolazione, funzionano per molti pazienti. Alcuni pazienti che hanno sviluppato ulcere cutanee applicano una pasta di nitroglicerina alle dita interessate.