Cos’è il collasso della valvola mitrale?

Il collasso della valvola mitrale è il problema della valvola cardiaca più comune, che affligge tra il 4% e il 18% di tutte le persone. Il collasso della valvola mitrale si verifica quando la valvola tra l’atrio sinistro del cuore e il ventricolo sinistro non si chiude correttamente e consente al sangue di scorrere all’indietro dal ventricolo sinistro nell’atrio sinistro. Il riflusso di sangue è indicato come rigurgito della valvola mitrale. La causa del collasso della valvola mitrale non è nota.

Il cuore è composto da quattro camere, l’atrio sinistro e destro e i ventricoli sinistro e destro. Nel corpo, il sangue affamato di ossigeno penetra nell’atrio destro del cuore, passa attraverso la valvola tricuspide e nel ventricolo destro. Il sangue viene quindi spinto dal ventricolo destro nei polmoni, dove viene ossigenato. Il sangue ricco di ossigeno ritorna al cuore attraverso l’atrio sinistro, passa attraverso la valvola mitrale nel ventricolo sinistro e viene quindi forzato in tutto il corpo. Le valvole mitrale e tricuspide sono essenziali per prevenire il riflusso del sangue nel cuore.

La valvola mitrale è composta da due lembi di tessuto che fissano l’apertura tra l’atrio sinistro e il ventricolo sinistro come un cancello a tenuta stagna. Ci sono due modi in cui una valvola mitrale può funzionare male: i gate delle valvole possono essere più lunghi e spessi del necessario, prevenendo una tenuta ermetica, oppure gli alettoni delle valvole possono essere fragili, si allungano più del necessario e rendono impossibile una chiusura forte.

Il collasso della valvola mitrale viene inizialmente diagnosticato ascoltando il cuore con uno stetoscopio. Una valvola mitrale malfunzionante produrrà un clic quando il sangue viene deviato attraverso di essa. La conferma del collasso della valvola mitrale viene talvolta eseguita utilizzando un ecocardiogramma o un elettrocardiogramma. A volte viene prescritto uno stress test per garantire che il collasso della valvola mitrale non interferisca con l’esercizio.

La maggior parte dei sintomi correlati al collasso della valvola mitrale sono benigni. Le persone spesso non sanno nemmeno di avere un difetto valvolare. Altre volte, i sintomi sono più gravi e evidenti. Questi sintomi includono palpitazioni cardiache o aritmie, severo rigurgito della valvola mitrale o infezioni cardiache note come endocardite.

Il collasso della valvola mitrale causa talvolta aritmie o battiti cardiaci irregolarmente lenti o veloci. Quando questo problema è grave, viene trattato con beta-bloccanti. I beta-bloccanti sono farmaci che rallentano la frequenza cardiaca, diminuendo il vigore con cui batte il cuore.

Quando il collasso della valvola mitrale causa rigurgito severo o reflusso di sangue nel cuore, può essere necessario un intervento chirurgico per prevenire complicanze o insufficienza cardiaca. L’intervento riparerà la valvola esistente o la sostituirà. Una valvola mitrale malfunzionante viene riparata rimodellando o ridimensionando i lembi delle valvole in modo che si chiudano completamente. Quando la valvola non può essere riparata e deve essere rimossa, può essere sostituita da una valvola meccanica o da una valvola di tessuto donata.

L’endocardite è un’infezione dell’endocardio o del tessuto membranoso che riveste il cuore. Il riflusso di sangue che si verifica con una valvola mitrale malfunzionante rende il cuore più suscettibile alle infezioni. Per prevenire l’endocardite, gli antibiotici vengono spesso prescritti prima dell’intervento e anche prima di qualsiasi procedura dentale.