Cos’è MariEL?

MariEL, o più completamente il Mariel Healing System Reiki, è un sistema energetico curativo che si dice attinga i suoi poteri alla Madre Maria, comunemente conosciuta come Maria, la madre di Cristo. Il sistema energetico si basa sulla convinzione che ciascuna delle cellule del corpo possegga una memoria e che queste cellule e la memoria in essa contenuta possano essere rilasciate da una corretta manipolazione o canalizzazione, effettuando così una catarsi dei brutti ricordi e dei traumi che tendono a soffermarsi e avere effetti fisici e psicologici dannosi

MariEL è il cervello-figlio del maestro di Reiki americano Ethel Lombardi. Negli anni ’80, si schierò di fronte a uno dei due principali professionisti di Reiki, Barbara Ray e Phyllis Furomoto, per forgiare il suo innovativo sistema di guarigione energetica che prese il nome da Maria la madre di Cristo ed El, una divina denominazione trovato nell’Antico Testamento.

Un maestro MariEL ha a sua disposizione il kit di strumenti di manipolazione dell’energia MariEL Reiki e tre simboli importanti. Questi simboli sono chiamati distanza, potenza e maggiore autoconnessione. L’energia nel corpo viene manipolata o incanalata da un massaggio non tattile che il Maestro Reiki MariEL chiama a posizionare le sue mani vicino al corpo del soggetto. Questa canalizzazione dell’energia del corpo è determinata dal maestro Reiki che posiziona le sue mani in posizioni speciali lungo quelle che sono chiamate linee di energia.

Una tipica sessione di MariEL dura più di un’ora, durante la quale il corpo viene detto di rivelare ad un maestro di Reiki praticato la sua “narrativa”. Il corpo viene prima preparato per questo rilascio di energia e quindi il Reiki Master incanterà energia in un normale modo Reiki, che viene spesso eseguito toccando il soggetto ma può anche essere non tattile. La quantità di memoria cellulare canalizzata è in accordo con la volontà del soggetto. Si dice che il Reiki Master faciliti il ​​rilascio di tanta energia quanto il soggetto è pronto a rilasciare.

Ad ogni successiva sessione di MariEl, il sondaggio energetico è più profondo e più pervasivo, con ogni rilascio cellulare, viene rivelato l’accumulo di energia di una faccetta più profonda e più latente del racconto energetico del soggetto. Il Reiki Master impiegherà spesso metodi diversi nelle sessioni, con i tipici mezzi di manipolazione dell’energia tra cui la terapia del suono vibrazionale, le tecniche di chelazione e la terapia CarnioSacrale. Un soggetto che ha subito una serie di sessioni produttive avrà scavato la propria narrativa energetica e raggiunto un migliore senso di “auto-protezione” ed equilibrio energetico.