Cos’è la dermatite perioriforme?

La dermatite perioriforme è un problema di pelle che di solito si verifica sul volto di una persona, in particolare intorno agli occhi, al naso e alla bocca. Appare come eruzioni o chiazze rosse che a volte possono essere irregolari, mentre le aree non interessate possono essere rossastre. La dermatite perioriforme assomiglia ad un altro disturbo della pelle chiamato rosacea e talvolta può essere scambiato per acne. La sua differenza con l’acne è che le eruzioni cutanee di solito non contengono un pus e l’area interessata è limitata. La malattia della pelle può anche apparire nell’area genitale, ma solo nei casi più rari.

Un’altra caratteristica distintiva di questo problema di pelle è prurito e sensazione di bruciore. Il paziente può anche avere la pelle secca che tende a sfaldarsi o avere una pelle insolitamente grassa. Si può anche avvertire un po ‘di tensione sulla zona interessata e infine un leggero peeling che può peggiorare la sensazione di bruciore. Il periodo perioriforme è quello più sperimentato da donne adulte che vanno dai 20 ai 45 anni. Raramente, i bambini e i maschi adulti possono anche essere diagnosticati con il problema della pelle.

Le cause specifiche della dermatite perioriforme devono ancora essere pienamente note, ma molti dermatologi osservano che l’uso di determinati prodotti per il viso può innescare e aggravare il problema. In particolare, è stato osservato che creme topiche contenenti steroidi e fluoro causano molti casi di dermatite. Anche gli ingredienti chimici e intasamento dei pori come la paraffina e il petrolio possono produrre eruzioni cutanee. È stata anche osservata la combinazione di diversi prodotti, come fondotinta e crema idratante, come possibile causa, nonché l’uso di alcuni filtri solari. Altri fattori esterni possono includere luce solare, vento e batteri, in particolare la specie “candida”.

Per trattare il problema della pelle, si raccomanda ai pazienti di smettere di usare i prodotti per il viso. Inizialmente, questo può peggiorare la dermatite periorifica mentre la pelle si sta adattando, ma le eruzioni cutanee svaniranno gradualmente. I dermatologi suggeriscono anche l’uso di detergenti non sapone, in quanto il sapone può ostruire i pori e aggravare la zona interessata. Si consiglia anche il risciacquo con acqua calda. I pazienti sono anche avvertiti di evitare l’uso di prodotti anche quando le eruzioni cutanee iniziano a scomparire, in quanto potrebbero scatenare la ricomparsa.

In alcuni casi, i dermatologi forniscono anche alcuni farmaci per trattare il problema della pelle, e gli antibiotici, sia orali che d’attualità, sono comunemente prescritti. Alcune varianti includono tetraciclina, eritromicina e clindamicina. Questi antibiotici aiutano a ridurre l’infiammazione ea tenere lontani i batteri che possono formarsi nell’area. Altri farmaci usati per la dermatite perioriforme sono quelli che curano l’acne, come il perossido di benzoile e lo zolfo. La durata del trattamento può durare circa due mesi, ma il problema potrebbe ancora ripresentarsi, quindi i pazienti dovrebbero praticare l’igiene e l’uso dei prodotti.